Back to Top

Associazione Veiano.it

headerfacebook

posticon I Maccheroni con le Noci di Vejano

      Pubblicato: Martedì, 19 Dicembre 2017 15:48 Stampa Email

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Maccheroni con le noci

I Maccheroni con le noci di Vejano

I Maccheroni con le noci di Vejano sono un tipico dolce natalizio la cui preparazione è molto diffusa nei comuni dell Alta Tuscia. La particolarità di questo dolce è che uno degli ingredienti fondamentali è la pasta alimentare del tipo reginette con un formato lungo a nastro e il bordo un po’ arricciato che rimane ben delineato anche dopo la cottura. Questo tipo di pasta è stato scelto fra i vari tipi presenti in commercio perché predilige il dolce condimento con le noci macinate, il cioccolato fondente, lo zucchero, la cannella e la noce moscata: tutti ingredienti che la pasta reginetta sa evidenziare nella ricchezza e l’armonia di sapori. A preparazione completata i Maccheroni con le noci di Vejano si presentano come una torta da tagliare a fette direttamente dentro la ciotola, e più le fette riescono compatte, migliore è la riuscita del piatto.

(Fonte: «C›era una volta un mare d’oro - Vejano e la Pizza a Fiamma - A cura dell’Associazione VEIANO.IT)

Visualizza la scheda Arsial di questo prodotto QUI

posticon Il Cieciarello di Vejano

      Pubblicato: Martedì, 19 Dicembre 2017 15:45 Stampa Email

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

CieciarelloIl Ceciarello di Vejano

Il Ceciarello di Vejano rappresenta una versione «locale» della più comune pasta e fagioli, che a Vejano viene preparata da tempo immemorabile. Il nome «ceciarello» deriva dalla forma a piccoli ceci della pasta, appunto ceciarelli, impastata con acqua e farina di grano duro e bolliti nel brodo di fagioli. Si tratta di una gustosissima minestra di fagioli borlotti insaporita con salvia, alloro, aglio, sedano, pancetta e altri gustosi ingredienti.
A Vejano, la versione della pasta e fagioli, è da sempre chiamata “Ceciarelli”. Il nome è dato dalla forma a piccoli ceci della pasta, appunto ceciarelli, impastati con acqua e farina di grano duro e bolliti nel brodo di fagioli. La Pro Loco ha promosso da molti anni una Sagra del Ceciarello e per conoscere la storia di questo piatto tipico di Vejano, abbiamo raccolto la testimonianza di alcune persone compaesane, che sono nominate per essere bravi cuochi di piatti della tradizione.

(Fonte: «C›era una volta un mare d’oro - Vejano e la Pizza a Fiamma - A cura dell’Associazione VEIANO.IT)

Per visualizzare la scheda Arsial di questo prodotto clicca QUI

 

posticon La Pizza a Fiamma

      Pubblicato: Martedì, 19 Dicembre 2017 15:31 Stampa Email

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Logo Pizza a FiammaLa Pizza a Fiamma

La «Pizza a Fiamma», di pezzatura non inferiore a 0,3 kg, si presenta nella tradizionale forma ovale e con spessore della crosta di almeno 1 mm. La mollica è praticamente inesistente e comunque non superiore a 3mm. Il profumo è intenso e il gusto è leggermente acidulo riconducibile all’impiego nella fase di preparazione del lievito madre. L’umidità della Pizza a Fiamma non supera il  33%.

La Pizza a Fiamma, si faceva, e si fa ancora, esclusivamente nella comunità di Vejano: da qui la sua tipicità, perché, come recita un modo di dire: «Nun s’é fatta ‘na cotta de pane, se prima nun c’è stata ‘na pizza a fiamma». Dalle testimonianze di alcune anziane di Vejano, è stata riscoperta la ricetta, la modalità di cottura, ma, soprattutto, sono state comprese le ragioni della sua creazione che si sposano perfettamente con la filosofia popolare del «fare di necessità virtù».

(Fonte: «C›era una volta un mare d’oro - Vejano e la Pizza a Fiamma - A cura dell’Associazione VEIANO.IT)